Stress metabolico

Schermata 1
Numerose ricerche hanno evidenziato come lo stress metabolico giochi un ruolo di rilievo nello sviuluppo della massa muscolare, alcuni studi asseriscono che l’accumulo di metaboliti nel muscolo sia il fattore più importante nello sviluppo di massa muscolare in risposta all’allenamento. Lo stress metabolico ha un significativo effetto sull’ipertrofia muscolare, tale da considerarlo come il fattore primario o tuttal più secondario nello scenario dei molteplici attori in grado di stimolare lo sviluppo di massa muscolare. Gran parte delle tesi scientifiche si basano sull’analisi dei metodi di allenamento adottati nel body building che garantiscono un elevato stress metabolico mantenendo comunque una significante tensione muscolare.

Lo stress metabolico si presenta come residuo di un’intensa attività muscolare anaerobica, la produzione di ATP (energia) in assenza di ossigeno costringe il metabolismo energetico (glicolisi) a produrre metaboliti come l’acido lattico, ioni di idrogeno, fosfato inorganico, creatina ed altri. Il meccanismo di induzione dello stress metabolico nel tessuto muscolare è ipotizzato che funga da mediatore per la risposta ipertrofica, ed include un’alterazione dell’ambiente ormonale, idratazione cellulare, produzione di radicali liberi ed un incremento dell’attività che promuove la sintesi proteica.

È inoltre ipotizzato che un innalzamento dell’acidità, a causa della produzione di acido lattico, possa causare un’ulteriore degradazione delle fibre muscolari ed assumere a sua volta la funzione di fattore di crescita in risposta alle necessità di adattamento.

Facebooktwittergoogle_pluspinterestmail