Acquagym

Schermata 1Asciugarsi restando immerse nell’acqua?
E’ il paradosso naturale dell’acquagym, una delle discipline fitness di maggior successo fra le donne di ogni età: snellisce, tonifica, non fa sudare e soprattutto, è divertente.

Nata come attività riabilitativa per favorire il recupero muscolare e articolare senza sovraccaricare le strutture con il peso del corpo, che l’acqua attutisce e alleggerisce naturalmente, l’aquagym è ormai sempre più diffusa nelle piscine e nelle palestre, apprezzata tanto dalle più sportive quanto dalle pigre inguaribili. Due le peculiarità alla base di un indice di gradimento così alto: non è faticosa come lo sport all’asciutto ma garantisce risultati rapidi e a volte persino migliori delle classiche proposte fitness.
L’ideale per chi desideri mantenersi in forma senza rinunciare né all’estetica né al benessere.

I vantaggi dell’aquagym sono numerosi e tutti legati all’effetto benefico dell’attività aerobica combinata all’azione tonificante dell’esercizio in vasca. Il fitness in piscina, infatti, svolge un’azione doppiamente efficace: la resistenza naturale offerta dall’acqua intensifica l’impegno cardiovascolare, minimizzando a tempo stesso il rischio di traumi a carico di articolazioni e tendini.
Queste caratteristiche lo rendono un’attività perfetta sia per chi è già allenato che per chi, al contrario, proviene da un periodo di inattività oppure ha difficoltà a svolgere altri tipi di sport.
Adatta a giovani, anziane, donne in gravidanza, l’acquagym ha il pregio di soddisfare le aspettative di tutte, regalando insieme alla riconquistata tonicità anche una serie di benefici effetti complementari all’intero organismo.

I risultati di una pratica costante sono concreti e quasi immediati: dopo appena poche settimane il corpo inizia a rimodellarsi in maniera armonica, asciugandosi e snellendosi in modo graduale ma continuativo. Se si è in sovrappeso la ginnastica in acqua (abbinata a un regime nutrizionale adeguato) può aiutare a smaltire più rapidamente i chili di troppo, favorendo non solo il dimagrimento ma anche il rassodamento dei punti più critici per la figura femminile. Gli addominali – particolarmente sollecitati dalla maggior parte degli esercizi – si tonificano in tempi brevi, così come i muscoli delle gambe e dei glutei. Inoltre il massaggio dell’acqua sui tessuti ha effetti positivi anche sulla circolazione e sulla ritenzione idrica: l’acquagym è lo sport ideale per chi soffre di gonfiori, gambe pesanti o si propone di attenuare gli inestetismi della cellulite.

A livello cardiovascolare, è un’attività aerobica a basso o medio impatto che incrementa la resistenza di cuore e polmoni. Una lezione tipica ha una durata media di 45-50 minuti e prevede sempre una fase di riscaldamento iniziale e, alla fine di ogni sessione, una di defaticamento e una di stretching. L’intensità dello sforzo è modulabile dall’insegnante in funzione del livello di allenamento delle classi: sono diverse le varianti possibili, legate sia alla scelta del sottofondo musicale che all’utilizzo di pesi, galleggianti o altri attrezzature (compresi step e bike) per diversificare la tipologia degli esercizi.
Nonostante non sia richiesta nessuna preparazione atletica particolare, l’aquagym è tutt’altro che blanda: può arrivare a coinvolgere tutte le fasce muscolari e a far bruciare fino a 600 kcal a lezione.

Controindicazioni? Ben poche, quasi tutte strettamente soggettive.
Chi non ama il contatto con l’acqua o soffre di fastidi e irritazioni da cloro orienterà certamente la propria preferenza verso altre discipline. Anche le più freddolose potranno provare qualche perplessità iniziale – soprattutto nei mesi più freddi – prima di sperimentare che l’acqua delle piscine è tutt’altro che gelida, bensì quasi sempre vicina a quella naturale del corpo. Bastano inoltre i primi minuti di movimento a innalzare spontaneamente la temperatura. Niente scuse, invece, per chi non sa nuotare: per quanto possa sembrare una contraddizione, non è necessario. Tutti gli esercizi si svolgono infatti in acqua bassa, al massimo fino all’altezza delle spalle.

Rilassante, coinvolgente ed efficace: l’acquagym possiede tutti i requisiti necessari per avvicinare e appassionare al fitness anche le più incostanti. Peccato solo che sia un’attività quasi esclusivamente femminile: gli uomini tendono infatti a snobbare le classi di ginnastica in acqua, senza sapere che non solo si tratta di una pratica ideale per mantenere o riconquistare la forma fisica, ma che è talmente valida da essere utilizzata anche come forma di preparazione atletica per molti altri sport.

Facebooktwittergoogle_pluspinterestmail