Leg press

Gambe-Leg-PressL’esercizio si esegue alla macchina specifica in posizione seduta. Solitamente la spinta avviene verso l’orizzonte, con una macchina inclinata invece di 45°, cambia l’esecuzione in quando a spostarsi è il supporto con cui vengono a contatto i piedi, inoltre anche in posizione di partenza vi maggiore carico isometrico. L’esercizio sviluppa molto la muscolatura del Quadricipite Femorale e dei Glutei (Medi e Grandi).

Esecuzione dell’esercizio
• Posizionati sulla macchina, mani salde alle maniglie, schiena ben appoggiata allo schienale e piedi mediamente divaricati.
• Inspirando, flettere le ginocchia al massimo fino al petto, con le cosce quasi sulla cassa toracica (FASE ECCENTRICA).
• Espirando, tornare alla posizione di partenza (FASE CONCENTRICA). Tornare al punto 2.

Tempi e modi di esecuzione
L’esercizio si può variare con una differente posizione dei piedi. Con i piedi posizionati vicini sulla parte superiore della pedana vi è una forte sollecitazione degli ischio crurali, con i piedi nella parte inferiore delle pedana, vi è una forte sollecitazione dei Quadricipiti Femorali, con i piedi divaricati, una forte sollecitazione degli adduttori e con i piedi uniti in posizione centrale sempre una forte sollecitazione dei Quadricipiti Femorali.

Scopo dell’esercizio
L’esercizio sviluppa la parte anteriore delle cosce ed i glutei.

Sport associabili
L’esercizio è di muscolatura limitata, non è indicato a livello specifico per nessun particolare sport tranne per qualche gesto tecnico particolare (salto in alto) o per allenamento generale. E più che altro propedutico per esercizi più complessi come lo Squat.

ATTENZIONE
E’ eseguito alla macchina, quindi facile e con pochi pericoli. Consiglio la macchina orizzontale ai più principianti mentre una macchina a 45° per i più esperti. Tutto, ovviamente è relativo al peso utilizzato.
Questo esercizio è consigliato a chi soffre di lombalgia e non riesce o non può eseguire lo Squat, in ogni caso, i glutei devono rimanere sempre a contatatto con l’appoggio.

Facebooktwittergoogle_pluspinterestmail
Tags: