Alzate ai cavi a 90°

Deltoidi-alzate-cavo-90L’esercizio si esegue solitamente in piedi, con l’ausilio di due manubri e con presa neutra leggermente tendente al supino. La posizione di partenza ha 3 varianti, con maubri davanti a contatto, con manubri laterali e con i manubri posizionati dietro a contatto con i glutei. I muscoli coinvolti sono i Deltoidi (tutti i fasci), i Trapezi (maggiormente solo extra sollevamento oltre i 90°).

Esecuzione dell’esercizio
• In piedi, gambe leggermente divaricate, schiena diritta, braccia lungo il corpo, un manubrio in ogni mano.
• Inspirare, sollevare le braccia fino a 90° (formare una linea orizzontale perpendicolare al corpo) con i gomiti in leggerissima flessione (FASE CONCENTRICA).
• Espirare e tornare alla posizione di partenza (FASE ECCENTRICA). Tornare al punto 2.

Tempi e modi di esecuzione
La principali varianti della fase concentrica differiscono nell’angolatura di sollevamento, sollevando le braccia fino ai 90° l’esercizio pone lo sforzo principalmente sui Deltoidi in tutti i suoi capi con un minimo ausilio del Trapezio. Sollevando le braccia invece oltre i 90°, lo sforzo viene concentrato maggiormente anche sui Trapezi (soprattutto i fasci intermedi e superiori).

Scopo dell’esercizio
L’esercizio è ottimo per sviluppare spalle e in misura minore la parte superiore della schiena.

Sport associabili
L’esercizio è di muscolatura limitata, non è indicato a livello specifico per nessun particolare sport tranne per qualche gesto tecnico particolare o per allenamento generale.

ATTENZIONE
Essendo eseguito in piedi, senza supporti, è importante non inarcare la schiena in avanti o indietro (per facilitare il sollevamento). L’esercizio, pur sembrando semplice, richiede esperienza per essere eseguito. E’ bene farsi seguire da un istrutture o da un veterano. Nella posizione di partenza le spalle devono essere le più rilassate possibile. Data la natura dell’esercizio è bene anche non utilizzare carichi troppo pesanti, è consigliabile, invece di aumentare il carico, inserire una fase isometrica dalla durata in secondi variabile quando le braccia raggiungono i 90°. C’è chi per facilitare l’esercizio utilizza uno slancio della gambe, ok va bene, ma non è l’esercizio trattato.

Facebooktwittergoogle_pluspinterestmail