Vitamina pp

Schermata 1La vitamina PP deve la sua sigla (PP appunto) ad il suo effetto principale e cioè pellagra preventer, previene la pellagra. La vitamina PP è una vitamina idrosolubile, stabile sotto i 120 °C e stabile durante la conservazione. Dalla vitamina PP si originano due importantissime molecole per il nostro corpo: il NAD e il NADP. Il NAD funziona come deidrogenasi delle vie cataboliche mentre il NADP funziona come deidrogenasi delle vie anaboliche (ad eccezione dell’ossidazione del glucosio 6 fosfato).

La vitamina PP viene sintetizzata all’interno del nostro corpo partendo dall’aminoacido triptofano ma questa via risulta essere poco efficiente infatti da 60 mg di triptofano si ottiene solo 1 mg di acido chinolinico (una molecola dalla quale poi si originano il NAD e il NADP). Il discorso appena fatto ci porta a concludere quanto sia importante avere una regolare assunzione dall’esterno di vitamina PP.

Fabbisogno di vitamina PP

Il fabbisogno di vitamina PP dipende dall’apporto energetico quotidiano; è difficile stabilire una quantità precisa data la possibilità di sintetizzare niacina dal triptofano.

Assorbimento

Negli alimenti si ritrova soprattutto NAD e NADP. Nell’intestino queste due molecole vengono idrolizzate a nicotinammide, una molecola che può essere assorbita. Nell’intestino e nel fegato la nicotinammide si trasforma in acido nicotinico da cui poi possono riformarsi NAD e NADP.

Carenza di vitamina pp

Come già accennato sopra la carenza di vitamina pp nel corpo causa la pellagra. La pellagra viene anche detta malattia della 3 D ovvero: dermatite, diarrea, demenza (a causa del deficit di serotonina). I soggetti più a rischio risultano gli alcolisti e gli anziani. Una curiosità riguarda le popolazioni del centro America. In quelle zone infatti, dove la dieta è basata principalmente sul mais, la pellagra a rigor di logica doveva essere molto diffusa. Il mais infatti è povero di triptofano e la niacina in esso contenuta è di difficile estrazione. Nonostante questo le popolazioni che lo usano per la produzione di tortillas non presentano i sintomi della pellagra perché trattano il mais con degli alcali che rendono biodisponibile la niacina presente.

Tossicità della vitamina pp

La nicotinammide non è tossica ed ha effetti vasodilatatori. L’acido nicotinico invece può essere ipercolesterolemizzante (cioè può alzare il contenuto di colesterolo nel sangue) e viene usato nella prevenzione dell’infarto miocardico ricorrente. A dosi elevate può provocare aritmie cardiache, vasodilatazione, irritazione gastrica e un aumento dell’utilizzo del glicogeno muscolare.

Fonti alimentari della vitamina pp

La vitamina pp è abbondante sia come NAD che come NADP in carni, pesci, legumi, arachidi ed alcuni cereali ma NON NEL MAIS.

Facebooktwittergoogle_pluspinterestmail