Lipidi

Schermata 1I lipidi contengono gli stessi elementi dei carboidrati, sono costituiti da lunghe catene di atomi di carbonio e sono insolubili in acqua. I lipidi vengono classificati in lipidi semplici, lipidi complessi e lipidi derivati. Lipidi semplici:

sono costituiti principalmente da trigliceridi, più del 90% del grasso dell’organismo è sotto questa forma di grasso. La molecola dei trigliceridi è costituita da glicerolo al quale sono uniti acidi grassi, gli acidi grassi possono essere saturi o insaturi in relazione alla presenza di doppi legami tra atomi di carbonio; gli acidi grassi saturi non contengono doppi legami, si trovano nelle carni animali, uovo, latte e derivati. Sono presenti anche in alimenti di origine vegetale come olio di palma e margarina. Gli acidi grassi insaturi contengono invece uno o più doppi legami lungo la catena carboniosa, tipici del mondo vegetale.

I lipidi complessi

sono rappresentati da trigliceridi legati ad altri composti come i fosfolipidi (legati ad un gruppo fosforico ed una base azotata), i glicolipidi (acidi grassi legati a carboidrati ed azoto) o le lipoproteine (legati con molecole proteiche).

I lipidi derivati

sono invece delle sostanze derivate dai lipidi semplici e composti un esempio classico ne è il colesterolo, privo di acidi grassi è il lipide di partenza per la sintesi di molte molecole steroidee, è un elemento molto comune nelle membrane biologiche di tutti i tessuti animali, esiste una sintesi endogena costante di colesterolo che può essere eccessivamente stimolata da una dieta ricca di grassi.

I lipidi rappresentano un’ importante riserva energetica in quanto sono in grado deliberare una grande quantità di calorie per unità di massa, il valore calorico di un grammo di lipidi è circa il doppio rispetto a zuccheri e proteine, proprio per questo sono il substrato energetico ideale per le cellule. Da ricordare che proprio i lipidi fungono da trasportatori di vitamine liposolubili (A, D, E, K) e pertanto eccessive riduzione di lipidi nella dieta possono provocare una diminuzione dell’apporto vitaminico. I grassi nell’organismo assumono anche altre funzioni che vanno oltre all’importante funzione energetica; il loro deposito vicino ad organi importanti come cuore, fegato, milza, reni, cervello e midollo spinale rappresenta un importante protezione meccanica, ed inoltre il suo deposito nel sottocute svolge un ruolo isolante contro le basse temperature.

Durante l’attività fisica i lipidi vengono utilizzati insieme ai carboidrati, fornendo in ugual misura l’energia necessaria per attività di medio basso livello, se l’attività fisica si protrae per almeno un ora si va incontro ad un esaurimento delle scorte di carboidrati (glicogeno) ed ad un corrispondente aumento dell’utilizzo di lipidi.

Facebooktwittergoogle_pluspinterestmail
Tags: