Dieta mediterranea sana e deliziosa

Schermata 1
La dieta mediterranea si è rivelata una dei migliori regimi alimentari, tanto che l’UNESCO l’ha riconosciuta, il 16 novembre 2010, come patrimonio dell’umanità. È sana, nutriente, gustosa e leggera. Permette a chi la segue, di mantenere invariato il peso forma e di non risentire dei vari problemi di salute che una scorretta alimentazione potrebbe dare.

Ciò che rende davvero unica la dieta mediterranea, è la varietà dei piatti che la compone. In questa dieta, non esiste la monotonia e la ripetitività nelle pietanze messe sulla propria tavola. Essendo una dieta seguita da tutti i popoli che abitano nei territori che si affacciano sul Mar Mediterraneo (dal quale il regime alimentare prende il nome), non possiamo lamentarci. Abbiamo pietanze che arrivano dalla nostra bella Italia, dalla Turchia, da Malta, dalla Grecia e dalla Spagna. Tuttavia, la dieta Mediterranea è sempre definita Made in Italy, in quanto i piatti che più si addicono a questa alimentazione, arrivano dalla nostra patria.

I benefici della dieta mediterranea stanno pian piano conquistando e attirando l’interesse di molti altri popoli. Ormai hanno capito che, se vogliono combattere le malattie cardiache, vogliono mantenere il peso forma e sono stanchi di lottare contro la pressione sanguigna troppo alta o eccessivamente bassa, devono mangiar bene. Ricordiamoci inoltre che aiuta a combattere l’invecchiamento cellulare. La dieta mediterranea così si impone come il regime alimentare perfetto per tutte le persone che ci tengono alla cura del proprio corpo, sia da un punto di vista salutare che estetico. È stato dimostrato dall’Università di Firenze, che la dieta mediterranea riduce del 13% l’incidenza del morbo di Alzheimer, del 6% la presenza di tumori e del 9% quella delle malattie cardiovascolari.

I principi della dieta mediterranea li possiamo rintracciare nella cara e vecchia piramide alimentare. Le regole da seguire sono semplici e sempre efficaci. Chi segue questo regime alimentare non dovrà privarsi di nulla, ma solo mangiare alcuni alimenti in quantità superiori rispetto ad altri.

La dieta mediterranea prevedere un grande consumo di pesce fresco, di formaggi, verdure, frutta, legumi, pomodori… la carne deve essere mangiata, ma in quantità mai eccessive.

Sono esclusi dalla dieta mediterranea i cibi spazzatura. Prodotti confezionati come ad esempio cotolette impanate e vendute già pronte, prodotti in scatola, wurstel, hamburger… sono tutte pietanze che dovrebbero essere, se non eliminate, almeno ridotte ad un uso sporadico e del tutto occasionale (indicativamente una volta al mese).

Nella dieta mediterranea riveste un ruolo di onore l’olio extravergine d’oliva. È un alleato del colesterolo buono. In quanto grasso insaturo, riesce a diminuire il colesterolo cattivo, che va a depositarsi sulle pareti delle arterie. Troppo sopravvalutata è la pasta, così come il pane. I carboidrati sono utili, ma non dovrebbero essere consumati in quantità eccessive, come molte persone tendono a fare.

Anche il pomodoro viene utilizzato in buone quantità nella dieta mediterranea. Lo sapevate che prima era considerato un prodotto etnico? Oggi, grazie alle sue incredibili proprietà, è entrato a far parte del nostro regime alimentare a pieni voti. Sia crudo che cotto, mantiene tutte le sue proprietà proteggendo l’organismo da tumori e malattie cardiovascolari.

Facebooktwittergoogle_pluspinterestmail
Tags: